Razze caprine svizzere

Nel Libro genealogico della Federazione svizzera d’allevamento caprino (FSAC) sono registrate 10 razze e quasi 30 000 caprini. Le principali razze che sono richieste in tutto il mondo sono la Saanen, la Camosciata delle Alpi e la Toggenburgo, molto apprezzate per la loro attitudine alla produzione di latte. Una capra tipica per la produzione di carne è la Buren (Borea), anch’essa documentata nel Libro genealogico, e di cui il numero di capi è aumentato negli ultimi anni.

I caprini rivestono un importante ruolo negli usi e nei costumi locali. Durante il carico dell’alpe in Appenzello sarebbe impensabile non assistere alla transumanza delle capre dal manto bianco, come pure vedere le cime private dalla presenza dei loro caprini dal Collo nero, che costituiscono sempre un soggetto fotografico molto amato e irrinunciabile. Anche la Nera Verzasca, la capra ticinese, è un animale molto robusto, dal manto nero carbone, vive all’aria aperta e la si può incontrare durante tutto l’anno in Ticino. Queste 3 razze, appena presentate, insieme alla Striata grigionese e alla Pavone, anch’essa dei Grigioni, sono in pericolo di estinzione.

Alla panoramica delle razze.