Detenzione di capre

I caprini - svizzeri puri

Le capre hanno origini antichissime, infatti sono tra gli animali di più antica domesticazione, che servivano all’autoapprovvigionamento. Oggi la Svizzera è vista come il Paese che ha dato origine al metodo moderno di allevamento caprino. In genere le capre sono allevate soprattutto per la produzione di latte, ma vi sono alcune razze, come la Buren (Borea) o quella dal Collo nero del Vallese che, in funzione alla loro forma di detenzione e attitudine, sono allevate per la produzione di carne.

Nel corso degli ultimi 20 anni è aumentata la richiesta di prodotti caprini da parte dei consumatori, i quali sono sempre più attenti a un’alimentazione sana ed equilibrata. Per questo motivo il numero dei caprini aumenta di giorno in giorno e attualmente si aggira attorno ad circa 85 000 capi, che sono allevati in ben 6000 aziende. Questi animali possono essere allevati in tutte le regioni e a tutte le altitudini della Svizzera, ma il maggior numero di capre risiede nei cantoni di Berna, Ticino, Grigioni, San Gallo e Vallese.

Nutrimento a base di erbe aromatiche appetitose

Le capre sono conosciute per la loro capacità selettiva nell’alimentarsi; la razione di foraggio è composta da nutrimenti particolarmente ricchi, le cui varietà sono il patrimonio dei nostri prati e pascoli. Le capre, come i bovini, appartengono alla famiglia dei ruminanti. Per permettere loro una corretta digestione e l’approvvigionamento energetico gioca un ruolo fondamentale la fibra grezza. I ruminanti, trovandosi di fronte a uno scarso foraggio sui pascoli estensivi, hanno la capacità di mantenere alta la loro produttività. Sugli alpeggi i caprini sono molto apprezzati, visto che con la loro alimentazione variata permettono di mantenere puliti i pascoli alpini dall’invasione di arbusti e cespugli. In genere le capre prediligono le erbe aromatiche e le piante che altri animali invece disdegnano. Nonostante spesso cerchino il loro foraggio in luoghi impervi, questi animali non sono la causa dei danni di erosioni o di calpestamento, ma al contrario aiutano a compattare il suolo.

Detenzione compatibile con la loro natura

È nella natura dei caprini muoversi molto e non bisogna dimenticare la loro abilità nell’arrampicata. Per questo all’interno delle stalle svizzere si deve tenere conto di questo fattore e, per esempio, installare dei box con griglie più alte. La maggior parte dei caprini, in genere, trascorre il periodo estivo sui ricchi pascoli degli alpeggi; ma le razze considerate più robuste vengono tenute all’aperto quasi tutto l’anno. Quello che bisogna ricordare è che le capre non amano le correnti d’aria e nemmeno la pioggia; è quindi necessario mettere loro a disposizione dei rifugi dove potersi riparare dalle intemperie.